Shinto

Il grande Torii a Kehi Jingu a Tsuruga, Fukui, Giappone.
Predica al coro
Religione
Icona religion.svg
Punto cruciale
Parli del diavolo
Un atto di fede

Shinto (Shinto, Shintō) è uno dei pochi indigeni religioni (o spiritualità ) a partire dal Giappone . È diventato così radicato in giapponese cultura , rituali, arte , letteratura e ogni giorno vita che potrebbe essere considerata la singola religione più praticata in Giappone, anche se poche persone in Giappone si identificano come seguaci dello Shintoismo. Lo Shinto è un religione basata sulla natura , concentrandosi sull'importanza della natura nel guidare la vita umana e fornisce credenze di base per tali pratiche culturali giapponesi fondamentali comesuibokuga(arte del pennello),bonsai, ekaresansui( zen giardinaggio roccioso).

Contenuti

Credenze

Shinto Torii

Lo Shintoismo riconosce ilnoi(Dio, di Dio o spiriti ) che esistono in ogni cosa naturale. A volte questo si estende a tutto, punto. Le rocce, le montagne, il vento, i fiumi hanno tuttinoi, ma uno spadaccino o un vasaio possono anche dire che le loro creazioni lo hanno fattonoial loro interno. Sebbene la parola in un contesto significhi 'dei',noisono qualcosa di unico in Giappone: non proprio anime , ma l'energia forza con un certo livello di volontà verso di loro, per essere rispettati e onorati.

La natura è sempre al centro delle credenze animistiche shintoiste, che permea non solo l'arte e il modo di vivere quotidiano dei giapponesi, ma anche le visioni giapponesi moderne di un'economia 'verde', di risorse rinnovabili e energia e di preservare gli habitat per specie in pericolo .

Santuari che sono specificatamente posti per onorarenoitradizionalmente hanno un cancello (torii torii) che segna l'inizio del sacro sbarcare. Questo simbolo è spesso associato al Giappone come nazione.

Lo Shintoismo non richiede alcuna professione di fede, né ha alcuna dottrina sistematica. Non ci sono scritture o opere sacre associate allo shintoismo, solo varie miti , tradizioni di lunga data e una comprensione generale generale di come funziona il mondo e quali dovrebbero essere i ruoli umani all'interno di quel mondo. La maggior parte delle persone che praticano attivamente lo shintoismo (invece di andare ai festival o fare folk Magia perché 'è quello che ha fatto la mamma') sono anche Buddisti . A differenza della maggior parte delle religioni occidentali, i principi di base dello shintoismo sono compatibili con qualsiasi altro sistema di credenze.

La maggior parte delle persone che praticano lo shintoismo si autoidentificano come ' ateo '.



Creazione

Izanagi stimola l'Universo primordiale per creare la terra.

Lo shintoismo mito della creazione è uno dei miti della creazione più belli ed è anche l'argomento del primo libro giapponese conosciuto,Kojiki(712).

Il Universo è sempre esistito, ma era senza forma, come nuvole in un temporale leggero, agitato. Ma presto, ci furono suoni che indicavano che c'era un movimento specifico nella massa, di singole minuscole particelle. A causa del movimento, la luce è salita alla sommità dell'Universo, e anche le particelle sono salite, ma non così in alto, ma fuggendo da una materia più densa. La luce eratakamagahara(Takamagahara), dove avrebbero risieduto gli dei, le due masse divennero cielo e acqua e terra.

I primi dei non erano simili agli umani e non avevano una forma o un genere definiti. Ma quando la prossima generazione di dei sorse dal cieli , avevano sesso e popolavano la terra. Mentre il resto della terra era stato creato per essere selvaggio. Dalle volontà dei kami, Izanagi e Izanami, una coppia di dèi accoppiati, scolpirono specificamente il Giappone e crearono il popolo giapponese.

Folklore e pratiche popolari

Teru teru bōzu(Brillante splendente rasato) dovrebbero portare bel tempo.

Lo shintoismo è la fonte principale delle tradizioni del popolo giapponese, anche più del buddismo (che non arrivò in Giappone fino al 552 d.C. circa). Shrine Shinto è la fonte generale per la maggior parte dei festival stagionali, tra cui il famoso Festival estivo, il Children's Day Festival, il Cherry Blossom Festival, il Festival delle lanterne e il Festival delle bambole, tra circa 20-30 altri festival annuali.

Lo shintoismo è anche responsabile dei famosi portafortuna e bandiere dei desideri Trovato a buddista templi e santuari shintoisti.

Vuoi controllare il tempo? Crea un giocattolo simile a un fantasma e appendilo fuori dalla finestra.

Vuoi curare un amico? Crea una gru origami, o meglio, 1000 di loro (anche se la storia dietro a questo è piuttosto triste).

Vuoi purificarti? Invita i passeri a casa tua a fare nidi di fango per la stagione.

La quantità di fiducia in cose come queste di solito può variare da famiglia a famiglia; tuttavia, è incredibilmente raro che queste tradizioni vengano 'trasmesse con la forza' o 'diffuse' ad altre persone. In effetti, queste credenze sono molto più una pratica culturale del Giappone che una vera ideologia religiosa. Ad esempio, le gru origami pieghevoli possono o meno avere un significato spirituale a seconda di chi chiedi.

Stato shintoista

SCAP (Comandante supremo delle potenze alleate) 'sta portando a termine queste riforme: eliminazione dello scintoismo militarista di stato; Estirpare lo shintoismo dalle scuole; Garantire la libertà a tutte le religioni

Per la maggior parte della storia del Giappone, lo Shintoismo è stato intimamente legato al governo giapponese, perché sin dai secoli VII e VIII si credeva che l'imperatore fosse un discendente del sole dea Amaterasu e quindi parte della gerarchia divina; la promozione dello shintoismo come religione nazionale è stata retroattivamente definita 'shintoismo di stato' negli anni '70. Lo shintoismo statale fu fortemente promosso durante il periodo Meiji (1868-1912), quando furono istituiti uffici governativi per regolamentare il culto e raggiunse seconda guerra mondiale , quando il religione di stato è stato utilizzato per incoraggiare nazionalismo e militarismo. Lo Shintoismo di Stato morì effettivamente dopo la guerra, quando l'imperatore Hirohito fu costretto a rinunciare al suo status divino.