Molestie online

Riepilogo dei risultati

Le molestie, dal richiamo al nome di varietà da giardino a comportamenti più minacciosi, sono una parte comune della vita online che colora le esperienze di molti utenti web. Secondo un nuovo sondaggio del Pew Research Center, ben il 73% degli utenti Internet adulti ha visto qualcuno essere molestato in qualche modo online e il 40% l'ha sperimentato personalmente.

Pew Research ha chiesto agli intervistati circa sei diverse forme di molestie online. Coloro che hanno assistito a molestie hanno affermato di aver visto almeno una delle seguenti cose accadere ad altri online:

  • Il 60% degli utenti di Internet ha dichiarato di aver assistito a qualcuno che veniva chiamato con nomi offensivi
  • Il 53% ha visto tentativi di mettere intenzionalmente in imbarazzo qualcuno
  • Il 25% aveva visto qualcuno minacciato fisicamente
  • Il 24% ha assistito a molestie a qualcuno per un periodo di tempo prolungato
  • Il 19% ha affermato di aver assistito a qualcuno che è stato molestato sessualmente
  • Il 18% ha affermato di aver visto qualcuno essere perseguitato

Coloro che hanno subito personalmente molestie online hanno affermato di essere l'obiettivo di almeno uno dei seguenti casi online:

  • Il 27% degli utenti di Internet sono stati chiamati nomi offensivi
  • Il 22% ha avuto qualcuno che ha cercato di metterli in imbarazzo intenzionalmente
  • L'8% è stato fisicamente minacciato
  • L'8% è stato perseguitato
  • Il 7% è stato molestato per un periodo prolungato
  • Il 6% è stato molestato sessualmente

Nel primo sondaggio del Pew Research Center dedicato all'argomento, due categorie distinte ma sovrapposte di molestie online si verificano per gli utenti di Internet. La prima serie di esperienze è un po 'meno grave: include insulti e imbarazzo. È uno strato di fastidio così comune che chi lo vede o lo sperimenta dice di ignorarlo spesso.

La seconda categoria di molestie si rivolge a un segmento più piccolo del pubblico online, ma coinvolge esperienze più gravi come l'essere bersaglio di minacce fisiche, molestie per un periodo di tempo prolungato, stalking e molestie sessuali.

Di coloro che sono stati molestati online, il 55% (o il 22% di tutti gli utenti di Internet) lo ha fattoesclusivamenteha subito i tipi di molestie 'meno gravi', mentre il 45% (o il 18% di tutti gli utenti di Internet) è stato vittima di uno dei tipi di molestie 'più gravi'.Le giovani donne subiscono forme particolarmente gravi di molestie onlineLe molestie online tendono a verificarsi in gruppi diversi in ambienti diversi con diverse ripercussioni personali ed emotive.

Nelle tendenze generali, i dati mostrano che gli uomini hanno maggiori probabilità di provare insulti e imbarazzo, mentre le giovani donne sono particolarmente vulnerabili alle molestie sessuali e allo stalking. I social media sono la scena più comune di entrambi i tipi di molestie, sebbene gli uomini evidenzino i giochi online e le sezioni dei commenti come altri spazi in cui tipicamente incontrano molestie. Coloro che subiscono esclusivamente forme di molestia meno gravi segnalano minori impatti emotivi o personali, mentre quelli con esperienze di molestie più gravi spesso riferiscono pedaggi emotivi più gravi.



Risultati chiave

Chi subisce molestie: l'età e il sesso sono più strettamente associati all'esperienza delle molestie online. Tra gli adulti online:

Giovani adulti, quelli di età compresa tra i 18 ei 29 anni, hanno più probabilità di qualsiasi altro gruppo demografico di subire molestie online. Il 65% dei giovani utenti di Internet è stato bersaglio di almeno uno dei sei elementi di molestia interrogati nel sondaggio. Tra i 18-24 anni, la percentuale è del 70%.

Giovani donne, le persone di età compresa tra i 18 ei 24 anni subiscono alcuni tipi gravi di molestie a livelli sproporzionatamente elevati: il 26% di queste giovani donne è stata perseguitata online e il 25% è stata vittima di molestie sessuali online. Inoltre, non sfuggono all'elevato tasso di minacce fisiche e molestie prolungate comuni ai loro coetanei maschi e ai giovani in generale.

Uomini e donne subiscono diverse varietà di molestie online

la% di utenti di Internet che concordano o non sono dNel complesso, gli uomini hanno più probabilità delle donne di subire almeno uno degli elementi di molestie online, 44% contro 37%. In termini di esperienze specifiche, gli uomini hanno maggiori probabilità delle donne di incontrare insulti, imbarazzo e minacce fisiche.

Al di là di questi gruppi demografici, coloro le cui vite sono particolarmente intrecciate con Internet riferiscono di subire tassi più elevati di molestie online. Ciò include coloro che hanno più informazioni disponibili su di loro online, coloro che si promuovono online per il loro lavoro e coloro che lavorano nel settore della tecnologia digitale.

Autori di molestie online:Una pluralità di coloro che hanno subito molestie online, il 38%, ha affermato che uno sconosciuto è stato responsabile del loro incidente più recente e un altro 26% ha dichiarato di non conoscere la reale identità della persona o delle persone coinvolte. Nel complesso, ciò significa che la metà di coloro che hanno subito molestie online non conosceva la persona coinvolta nel loro incidente più recente.1

Dove si verificano molestie:Le molestie online sono molto più diffuse in alcuni ambienti online che in altri. Chiesto di ricordare dove si è svolta la loro esperienza più recente:

  • Il 66% degli utenti Internet che hanno subito molestie online ha affermato che il loro incidente più recente è avvenuto su un sito o un'app di social network
  • Il 22% ha menzionato la sezione commenti di un sito web
  • Il 16% ha affermato che i giochi online
  • Il 16% ha detto in un account di posta elettronica personale
  • Il 10% ha menzionato un sito di discussione come reddit
  • Il 6% ha detto su un sito Web o un'app di incontri online

Donne e giovani adulti avevano più probabilità di altri di subire molestie sui social media. Uomini, e ragazzi in particolare, erano più propensi a segnalare il gioco online come il sito più recente delle loro molestie.

Risposte alle molestie online:Tra coloro che hanno subito molestie online, il 60% ha deciso di ignorare il loro incidente più recente mentre il 40% ha preso provvedimenti per rispondere. Coloro che hanno risposto al loro incidente più recente con molestie online hanno seguito i seguenti passaggi:

  • Il 47% di coloro che hanno risposto al loro incidente più recente con molestie online ha affrontato la persona online
  • Il 44% ha escluso o bloccato la persona responsabile
  • Il 22% ha segnalato la persona responsabile al sito web o al servizio online
  • Il 18% ha discusso il problema online per ottenere supporto per se stesso
  • Il 13% ha cambiato il proprio nome utente o eliminato il proprio profilo
  • Il 10% si è ritirato da un forum online
  • L'8% ha smesso di partecipare a determinati eventi o luoghi offline
  • Il 5% ha segnalato il problema alle forze dell'ordine

Indipendentemente dal fatto che un utente scelga di ignorare o rispondere alle molestie, le persone sono generalmente soddisfatte del loro risultato. Circa l'83% di coloro che l'hanno ignorato e il 75% di coloro che hanno risposto ritiene che la loro decisione sia stata efficace nel migliorare la situazione.

Quelli con esperienze di molestie più 'gravi' hanno risposto in modo diverso al loro incidente più recente con molestie rispetto a quelli con esperienze meno 'gravi'. Coloro che hanno mai subito stalking, minacce fisiche o molestie o molestie sessuali erano più propensi a intraprendere più passi in risposta al loro ultimo incidente rispetto a quelli che hanno subitosoloinsulti e imbarazzo sperimentati, 67% contro 30%. È più probabile che intraprendano azioni come togliere l'amicizia o bloccare la persona responsabile, confrontarsi con la persona online, segnalare la persona a un sito Web o servizio online, cambiare il nome utente o eliminare il profilo e terminare la partecipazione a determinati eventi e luoghi offline.

Conseguenze delle molestie online:Alla domanda su quanto sia stata sconvolgente la loro esperienza più recente con le molestie, le risposte hanno attraversato uno spettro dall'essere piuttosto stridente all'essere senza conseguenze reali:

  • Il 14% di coloro che hanno subito molestie online ha trovato il loro incidente più recente estremamente sconvolgente
  • Il 14% lo trova molto sconvolgente
  • Il 21% ha affermato che è stato un po 'sconvolgente
  • Il 30% ha riferito che è stato un po 'sconvolgente
  • Il 22% l'ha trovato per niente sconvolgente

Nel complesso, la metà ha trovato la sua esperienza più recente con molestie online un po 'o per niente sconvolgente. Ma una minoranza significativa, il 27%, ha trovato l'esperienza estremamente o molto sconvolgente.

Le donne avevano più probabilità degli uomini di trovare la loro esperienza più recente con molestie online estremamente o molto sconvolgente: il 38% delle donne molestate lo ha detto della loro esperienza più recente, rispetto al 17% degli uomini molestati.

Ancora una volta, c'erano differenze nell'impatto emotivo delle molestie online in base al livello di gravità che si era verificato in passato. Circa il 37% di coloro che hanno subito molestie sessuali, stalking, minacce fisiche o molestie prolungate ha definito il loro incidente più recente con molestie online `` estremamente '' o `` molto '' sconvolgente rispetto al 19% di coloro che lo hannosoloinsulti o imbarazzo con esperienza.

Quando si tratta di impatti a lungo termine sulla reputazione, esiste un modello simile. Più dell'80% di coloro che sono mai stati vittime di insulti e imbarazzo non ha ritenuto che la loro reputazione fosse stata danneggiata dalla loro esperienza complessiva con le molestie online. Coloro che hanno subito minacce fisiche e molestie prolungate si sono sentiti diversamente. Circa un terzo ha ritenuto che la propria reputazione fosse stata danneggiata dalla propria esperienza complessiva con le molestie online. Complessivamente, il 15% di coloro che hanno subito molestie online ha affermato che ciò ha avuto un impatto sulla loro reputazione.

Tra tutti gli utenti di Internet, la% che ritiene che i seguenti ambienti online siano più accoglienti per gli uomini, più accoglienti per le donne o ugualmente accoglienti per entrambiPercezioni degli ambienti online:Per esplorare il contesto che informa le molestie online, agli intervistati è stato chiesto quali fossero le loro percezioni generali e gli atteggiamenti nei confronti dei vari ambienti online.

Il 92% degli utenti di Internet concorda sul fatto che l'ambiente online consente alle persone di essere più critiche l'una verso l'altra, rispetto alle loro esperienze offline. Ma una sostanziale maggioranza, il 68%, concorda anche sul fatto che gli ambienti online consentono loro di sostenersi maggiormente a vicenda. Circa il 63% ritiene che gli ambienti online consentano un maggiore anonimato rispetto alle loro vite offline.

Agli intervistati è stato chiesto se ritenevano che una serie di piattaforme online fossero più accoglienti nei confronti degli uomini, più accoglienti nei confronti delle donne o ugualmente accoglienti per entrambi i sessi. Mentre la maggior parte degli ambienti online erano considerati ugualmente accoglienti per entrambi i sessi, i risultati più evidenti sono stati per i giochi online. Circa il 44% degli intervistati ritiene che la piattaforma sia più accogliente nei confronti degli uomini.

A proposito di questo sondaggio

I dati in questo rapporto sono tratti dall'American Trends Panel del Pew Research Center, un panel rappresentativo a livello nazionale basato sulla probabilità. Questo sondaggio è stato condotto dal 30 maggio al 30 giugno 2014 e autogestito via Internet da 2.849 utenti web, con un margine di errore di più o meno 2,4 punti percentuali. Per ulteriori informazioni sull'American Trends Panel, consultare la sezione Metodi alla fine di questo rapporto.