Globale

Cosa pensa il mondo nel 2002

Panoramica Gloom globale e crescente antiamericanismo Nonostante un'iniziale manifestazione di simpatia pubblica per l'America a seguito del terrorismo dell'11 settembre 2001

Viste di un mondo che cambia 2003

La velocità della guerra in Iraq e la convinzione prevalente che il popolo iracheno stia di conseguenza ha migliorato modestamente l'immagine dell'America. Ma nella maggior parte dei paesi, le opinioni degli Stati Uniti sono notevolmente inferiori rispetto a un anno fa.

Un anno dopo la guerra in Iraq

Un anno dopo la guerra in Iraq, il malcontento nei confronti dell'America e delle sue politiche si è intensificato anziché diminuire. L'opinione degli Stati Uniti in Francia e Germania è almeno tanto negativa ora quanto alla conclusione della guerra, e le opinioni britanniche sono decisamente più critiche. La percezione dell'unilateralismo americano rimane diffusa nelle nazioni europee e musulmane e la guerra in Iraq ha minato la credibilità dell'America all'estero. I dubbi sui motivi alla base della guerra al terrorismo guidata dagli Stati Uniti abbondano e una percentuale crescente di europei desidera accordi di politica estera e di sicurezza indipendenti dagli Stati Uniti. In tutta Europa esiste un notevole sostegno affinché l'Unione europea diventi potente quanto gli Stati Uniti.