David Berlinski

La divina commedia
Creazionismo
Icon creationism.svg
Gag in esecuzione
Scherzi a parte
Bobina blooper

David Berlinski è un americano filosofo e design intelligente avvocato. È un senior fellow presso il Discovery Institute Centro per la scienza e la cultura. Ha anche scritto di matematica, inclusa un'introduzione al calcolo piuttosto ben accolta, sebbene i suoi libri 'Il dono di Newton' e 'L'avvento dell'algoritmo', i suoi unici due libri da recensire su MathSciNet, siano stati criticati per aver contenuto storico e matematico inesattezze. Vale la pena notare che i suoi libri di matematica sono libri popolari. Sebbene sia spesso definito un 'matematico', Berlinski non ha svolto alcuna ricerca in matematica. Ha anche scritto diversi libri di narrativa.


Sostiene di essere un laico O e agnostico e nega di essere un sostenitore del design intelligente, ma piuttosto afferma di essere un scettico in materia di Evoluzione . Tuttavia, i suoi articoli e libri sono pieni di elementi religiosi creazionista argomenti. Anche se ufficialmente rifiuta di speculare sulle origini della vita, i critici sostengono che è abbastanza ovviamente uno scagnozzo per design intelligente . Berlinski è un firmatario di Un dissenso scientifico dal darwinismo .

Contenuti

Design intelligente

Nel suo articolo del 1996 'The Deniable Darwin', Berlinski espone diverse ragioni del suo scetticismo nei confronti dell'evoluzione. Questi includono


  • la comparsa “in una volta” di un numero sorprendente di nuove strutture biologiche nell'esplosione del Cambriano , a cui Wesley Elsberry ha commentato che 'personalmente mi piace che i miei' at onces 'si riferiscano a eventi significativamente più brevi di dieci milioni di anni'.
  • la mancanza di maggiore fossili di transizione e sequenze di transizione
  • la mancanza di una recente evoluzione significativa negli squali
  • il evoluzione dell'occhio , e (a suo avviso)
  • l'incapacità della biologia evolutiva di spiegare una serie di fenomeni che vanno dal cannibalismo sessuale dei ragni redback al motivo per cui le donne non nascono con una coda. Come sottolinea Arthur Shapiro, Berlinski 'vuole che i biologi evoluzionisti spieghino dai primi principi perché una specie di ragno vedova commette suicidio sessuale mentre un'altra no', sapendo perfettamente che 'la catena delle cause è troppo lunga, con troppe opportunità contingenza di operare, per chiunque abbia meno dell'onniscienza della divinità per farlo. '

L'articolo ha suscitato una serie di risposte da veri scienziati ed è stato descritto da Daniel Dennett come 'un'altra dimostrazione esilarante che puoi pubblicare cazzate a piacimento, purché tu dica ciò che un comitato editoriale vuole sentire in uno stile che favorisce'. Eugenie Scott descrisse così gli argomenti di Berlinski:

Il contenuto dell'articolo di David Berlinski non differisce dal materiale più tradizionale della scienza della creazione, sebbene il suo tono sia più gentile e la sua scrittura molto più colta [...] Ma fedele al genere della creazione-scienza, il suo approccio consiste nel costruire uomini di paglia, quindi abbattendoli con dati interpretati erroneamente, errati o inesistenti, nonché citazioni accuratamente selezionate da scienziati evoluzionisti.

Nella sua apparizione in Espulso: nessuna intelligenza consentita disse Ben Stein che 'il darwinismo non è una condizione sufficiente per un fenomeno come il nazismo, ma penso che sia certamente necessario', apparentemente perché il genocidio basato sulla razza non era mai accaduto prima di The Origin of Species, che tra l'altro era stato bandito nella Germania nazista.

Berlinski, insieme ai colleghi del Discovery Institute Michael Behe e William Dembski , tutorato Ann Coulter su 'scienza ed evoluzione' per il suo libro 'Godless: The Church of Liberalism'. Secondo la sezione dei crediti: 'Non avrei potuto scrivere sull'evoluzione senza il generoso tutorato di Michael Behe, David Berlinski e William Dembski, tutti favolosi nel tradurre idee complesse, a differenza dei tipi di arti liberali, che mi costringono costantemente a il dizionario per reimparare il significato del quotidiano '. Naturalmente, Coulter non era assolutamente nella posizione di scrivere di scienza nemmeno dopo la loro tutela.



Una delle principali strategie argomentative di Berlinski è quella di far cadere il nome di persone, in particolare matematici, che erano presumibilmente scettici nei confronti dell'evoluzione. Raramente è in grado di documentare lo scetticismo sull'evoluzione delle persone che menziona, ma afferma di aver sentito parlare del loro scetticismo dai suoi amici, che potrebbero averne incontrato alcuni.


PZ Myers ha riassunto Berlinski come un brutto caso di narcisismo delirante.

L'enumerativo argomento 'le mucche non possono evolversi in balene'

Uno degli argomenti anti-evoluzione più celebrati di Berlinski è il suo calcolo che sono stati necessari almeno 50.000 cambiamenti per trasformare una mucca in una balena (ha smesso di contare). Naturalmente, poiché anche se fosse in grado di elencare queste differenze a una velocità media incredibilmente alta di uno ogni dieci secondi, sarebbero necessari comunque più di 5 giorni di attività 24 ore su 24 senza interruzioni per ottenere questo risultato, pochi credono che lui ha effettivamente fatto quello che ha affermato di aver fatto. Berlinski, ovviamente, non sa nulla di evoluzione delle balene , mancando dettagli piuttosto centrali come il fatto che le mucche non si sono evolute in balene.


Libri anti-evoluzione di David Berlinski

  • I segreti del cielo a volta(2003), che confronta i resoconti astrologici ed evolutivi del comportamento umano.
  • L'illusione del diavolo: l'ateismo e le sue pretese scientifiche(2008), che è una difesa della religione che afferma che gli atei travisano la scienza, che una moralità oggettiva richiede un fondamento religioso, che le teorie matematiche che tentano di riunire la meccanica quantistica e la relatività ammontano a pseudoscienza, e che la teoria evoluzionistica è dubbia. È pieno di gli hominems e argomenti di strawman , senza nemmeno una citazione.
  • Negabile Darwin e altri saggi(2009)

Appunti

  1. Ha chiamato la teoria dell'evoluzione 'la teoria del procione flatulento' e non è riuscita a mostrarne la comprensione più superficiale. Alcuni dei suoi punti sono discussi in questo post , Pharyngula, post del 18 giugno 2006.