• Principale
  • Globale
  • 3. Immagine degli Stati Uniti generalmente favorevole in tutto il mondo, ma mista in alcuni paesi

3. Immagine degli Stati Uniti generalmente favorevole in tutto il mondo, ma mista in alcuni paesi

Viste degli Stati Uniti generalmente positive, ma alquanto contrastanti in Europa occidentale, Medio Oriente e Nord AfricaLe opinioni degli Stati Uniti sono generalmente positive in 33 paesi intervistati nel 2019, poiché una mediana del 54% afferma di avere un'opinione favorevole degli Stati Uniti, rispetto al 38% che ha una visione sfavorevole. Le valutazioni sono particolarmente positive in Polonia, Filippine, Corea del Sud e Israele: in ciascuna, circa otto su dieci affermano di considerare favorevolmente gli Stati Uniti. Tuttavia, in Germania, Russia, Turchia e Messico, la maggioranza delle persone afferma di avere anegativovista degli Stati Uniti

Nei 14 paesi europei esaminati, le opinioni degli Stati Uniti sono generalmente positive (una mediana del 54% favorevole contro il 40% sfavorevole). Tuttavia, la misura in cui il pubblico vede favorevolmente gli Stati Uniti varia notevolmente in Europa, dal 79% in Polonia al 39% in Germania, esprimendo un'opinione positiva.

In tutti i paesi esaminati nella regione Asia-Pacifico, le opinioni sugli Stati Uniti sono positive, anche se più contrastanti in Australia. Le opinioni sono anche più contrastanti in Indonesia, dove è più probabile che le persone non diano una risposta sul fatto che siano favorevoli o meno agli Stati Uniti. Nelle Filippine e nella Corea del Sud, circa otto su dieci affermano di avere una visione favorevole degli Stati Uniti e il 68% in Giappone e il 60% in India afferma di apprezzare gli Stati Uniti (anche il 29% in India non offre alcuna opinione).

Il sentimento verso gli Stati Uniti varia di più nei quattro paesi del Medio Oriente e del Nord Africa esaminati. Le opinioni sono particolarmente positive tra gli israeliani, ma c'è una forte spaccatura etnica nel paese; tra gli ebrei israeliani, il 94% esprime un'opinione favorevole degli Stati Uniti, contro solo il 38% degli arabi israeliani. Le opinioni tendono ad essere più negative in Libano, dove solo il 39% della popolazione totale vede positivamente gli Stati Uniti. Circa la metà dei cristiani in quel paese (51%) considera gli Stati Uniti positivamente, rispetto al 41% dei musulmani sunniti e solo all'11% dei musulmani sciiti.

Nei tre paesi dell'Africa subsahariana esaminati, le opinioni sugli Stati Uniti sono positive, anche se un po 'meno in Sud Africa, dove la metà ha una visione favorevole. In Nigeria e Kenya, più della metà (rispettivamente 62% e 60%) afferma di vedere positivamente gli Stati Uniti. I cristiani in Nigeria hanno un'opinione più favorevole degli Stati Uniti (69%) rispetto ai musulmani (54%).

Le opinioni sono più contrastanti in America Latina, con una maggioranza in Brasile che ha una visione positiva (56%) ma una maggioranza in Messico che vede gli Stati Uniti negativamente (55%). In Argentina, le opinioni sono quasi equamente divise, poiché circa quattro su dieci affermano di avere opinioni favorevoli e sfavorevoli.



Le valutazioni positive degli Stati Uniti sono aumentate in alcuni paesi dal 2018 al 2019, in particolare tra le persone di destra

Le valutazioni degli Stati Uniti aumentano nel 2019 tra coloro che hanno opinioni favorevoli sui partiti populisti in alcuni paesi europeiIn alcuni paesi, le opinioni degli Stati Uniti sono diventate più positive dal 2018. Questo aumento delle opinioni favorevoli degli Stati Uniti è particolarmente diffuso tra coloro che favoriscono i partiti populisti di destra o si collocano all'estremità destra dello spettro ideologico.

In Europa, la considerazione positiva per gli Stati Uniti è aumentata tra coloro che favoriscono i partiti populisti di destra, ma la misura in cui c'è stato un aumento varia da paese a paese. Nei Paesi Bassi, ad esempio, circa due terzi (65%) di coloro che sono favorevoli al Forum for Democracy (FvD) hanno dichiarato di avere una visione favorevole degli Stati Uniti, rispetto a solo il 42% che ha affermato la stessa cosa nel 2018. Aumenti simili in I favori degli Stati Uniti dal 2018 provengono da persone che sostengono l'UKIP nel Regno Unito, il Partito per la libertà (PVV) nei Paesi Bassi, i Democratici svedesi in Svezia, la Lega in Italia e sia Kukiz'15 che la legge e la giustizia (PiS) in Polonia.

In alcuni paesi, la preferenza degli Stati Uniti tra quelli di destra politica è aumentata dal 2018Il sentimento positivo per gli Stati Uniti è aumentato in modo simile tra coloro che si collocano a destra dello spettro politico in alcuni paesi dal 2018 al 2019. Questo cambiamento è maggiore in Grecia, dove quattro su dieci di quelli di destra hanno affermato di aver una visione favorevole degli Stati Uniti nel 2018 rispetto ai due terzi del 2019, una variazione di 27 punti percentuali. Altri paesi tra cui Canada, Paesi Bassi, Germania, Francia, Spagna e Svezia hanno registrato cambiamenti significativi tra quelli di destra.

Preferibilità degli Stati Uniti

In molti paesi, i giovani hanno una visione più favorevole degli Stati Uniti

Quelli di destra politica vedono gli Stati Uniti più favorevolmente di quelli di sinistra in molti paesiCome è avvenuto nei sondaggi precedenti, i giovani tendono ad esprimere opinioni più positive sugli Stati Uniti.In 21 dei 33 paesi intervistati, le persone di età compresa tra 18 e 29 anni hanno una visione più favorevole degli Stati Uniti rispetto alle persone di età pari o superiore a 50 anni.

Le maggiori differenze tra il più giovane e il più anziano tendono a essere riscontrate nei paesi ex comunisti, tra cui Russia, Repubblica Ceca, Slovacchia, Bulgaria, Lituania, Ucraina e Ungheria. In questi paesi, la differenza tra il più giovane e il più anziano è di almeno 19 punti percentuali. Ad esempio, in Russia, il 57% delle persone dai 18 ai 29 anni ha una visione positiva degli Stati Uniti, rispetto a solo il 15% di quelle dai 50 anni in su.

Differenze di 19 punti percentuali o più si osservano anche in Brasile (39 punti), Tunisia (28 punti), Indonesia (21 punti), Messico (20 punti) e Giappone (19 punti).

In alcuni paesi ci sono anche differenze significative tra uomini e donne nelle valutazioni degli Stati Uniti.Il paese con la differenza maggiore è Aus

tralia, dove il 60% degli uomini ma solo il 39% delle donne afferma di preferire gli Stati Uniti, una differenza di 21 punti percentuali. Esistono notevoli differenze anche in Canada (18 punti), Spagna (17), Svezia (17), India (16), Paesi Bassi (14), Regno Unito (14), Brasile (14) e Germania, Argentina e Giappone ( ogni 10 punti).

In molti paesi, quelli della destra politica vedono gli Stati Uniti in modo più favorevole rispetto a quelli di sinistra

In molti paesi, i giovani vedono gli Stati Uniti in modo più positivo

In molti dei paesi intervistati a cui viene chiesto dell'ideologia, quelli della destra politica hanno una visione degli Stati Uniti significativamente più positiva rispetto a quelli di sinistra. Nella maggior parte di questi paesi, circa sei su dieci o più delle persone che si collocano nella destra politica affermano di avere un'opinione favorevole degli Stati Uniti.

La differenza tra quelli della sinistra politica e quella della destra politica è particolarmente netta in alcuni paesi. Ad esempio, il 78% dei bulgari a destra politica afferma di avere una visione positiva degli Stati Uniti, mentre solo il 32% a sinistra lo fa, una differenza di 46 punti percentuali. Le differenze tra questi gruppi sono anche maggiori di 30 punti percentuali in Svezia (42 punti), Repubblica Ceca (40 punti) e Israele (36 punti).